Eta Caccin
Nuvolette bianche
2013, ©Michael Edizioni – p. 60 – € 11,00

In un girotondo di filastrocche, ecco apparire simpatiche scene di vita familiare.
Privilegiati sono i sei nipotini ma anche folletti, gnomi, fate e stelline riempiono con dolcezza piccoli angoli del cuore.
Che dire del gioco dei giorni della settimana? O del ragno Tesse Tesse? Avrà, forse, sbagliato a scegliere dove fare la sua tela?
Beh, ora piano, piano in allegria entriamo nel castello fatato dove il Gran Mago, seduto sul trono, per tutti i bambini prepara un bel dono.

L’autrice, Eta Caccin, è dotata di una ricca ispirazione poetica e fertile fantasia. Eta possiede una particolare versatilità, di modellare cioè in versi, liberi o ritmati, quadri di vita, concepiti e interpretati con rara capacità descrittiva. E soprattutto con amore.
Ha la capacità di tradurre in poesia ciò che pensa o ricorda o vede, creando le più diverse immagini di scene familiari, popolari, tradizionali avvenimenti, in cui i personaggi sembrano parlare, colloquiare. Le filastrocche diventano, per i bimbi, attori predominanti, le tenere carezze della nonna. E’ raffinata la sensibilità con cui l’autrice dipinge con la poesia, descrizioni spesso dal sapore fiabesco, in cui la favola si immerge nella realtà quotidiana.

Lascia un commento

Invia commento